Fibromialgia: punti di innesco nel collo Causano vertigini

I punti trigger nel collo possono causare vertigini e vertigini che molte persone con esperienza di fibromialgia. Questi punti trigger possono distorcere la percezione e il senso di equilibrio, causando la caduta di oggetti o inciampare e inciampare sulle cose. Molti sintomi che coinvolgono la testa e il collo, le orecchie, gli occhi, il naso e la gola possono essere dovuti a punti trigger nel collo. In questa pubblicazione spiegherò: dove sono questi punti trigger, quali sintomi causano e come auto-trattarli.

Quali sono i punti trigger?

In termini semplici, un punto di innesco è un nodo che si forma nel muscolo e invia dolore ad altre aree del corpo. I punti di attivazione fanno stringere e accorciare i muscoli. Quando i muscoli si accorciano, non possono attraversare l’intera gamma di movimento, alterando il modo in cui si muovono, si siedono o stanno in piedi. Ciò porta a problemi di forza e flessibilità, creando più punti di attivazione.

La ricerca suggerisce che il dolore della fibromialgia è principalmente dovuto ai punti trigger miofasciali. Pertanto, il trattamento dei punti trigger aiuterà a controllare il dolore associato alla fibromialgia.

Trigger punti nel collo che causano vertigini

scm punti di innesco nel collo
I punti trigger nel collo che possono causare vertigini nei muscoli sternocleidomastoideo (SCM). L’SCM è un grosso muscolo lungo la parte anteriore su entrambi i lati del collo. È composto da due fasce muscolari interconnesse. Queste bande muscolari iniziano dall’osso mastoideo dietro l’orecchio. Una fascia si connette allo sterno (sterno) e l’altra si connette alla clavicola (clavicola). La fascia sternale è nella parte superiore della fascia della clavicola.

Le funzioni principali dei muscoli SCM sono di girare la testa da un lato all’altro e piegare la testa verso il basso. Lo sternocleidomastoideo aiuta anche a mantenere una posizione stabile della testa durante altri movimenti del corpo. Qualsiasi posizione in cui il collo è tenuto in una posizione scomoda può creare punti di innesco.

Un’altra funzione del muscolo SCM è sollevare lo sterno quando si inala. Il muscolo può essere sovraccaricato se respira con il torace, invece che con il diaframma. L’SCM aiuta anche a masticare e deglutire.

Sintomi dei punti trigger sternocleidomastoideo

Gli effetti dei punti trigger sternocleidomastoideo possono essere sorprendentemente diffusi. I sintomi creati dai punti trigger SCM includono:

  • vertigini, vertigini e squilibrio
  • visione offuscata, visione doppia, lacrimazione eccessiva, arrossamento degli occhi, palpebre cadenti e contrazioni oculari
  • perdita dell’udito, tinnito (ronzio, ronzio o ronzio nelle orecchie)
  •  emicrania, mal di testa del seno
  • nausea
  • congestione sinusale o drenaggio del seno
  • tosse cronica, mal di gola
  • torcicollo
  • sudore freddo sulla fronte
  • continua febbre da fieno o sintomi del raffreddore
  • difficoltà a deglutire

Che cosa causa i punti trigger sternocleidomastoideo?

I punti di attivazione possono essere creati da posizioni che mantengono il contratto SCM per mantenere la testa in posizione, ad esempio, guardando lo schermo di un computer o guidando. Tenere la testa girata su un lato o tenere la testa indietro per cercare lunghi periodi di tempo è sicura di causare problemi. Respirare dal torace al posto del ventre può anche sovraccaricare il muscolo SCM.

Ecco un elenco di attività che possono creare punti trigger SCM:

  • Attività generali
  • Tenendo la testa girata su un lato
  • Posizione della testa in avanti
  • Tenendo il telefono con la spalla
  • Stomaco che dorme
  • Sollevamento pesante
  • Cade e sferza
  • Una gamba corta o scoliosi o postura scomoda
  • Stress e tensione muscolare
  • Tosse cronica o asma
  • Respiro del seno

Rilascio del punto di innesco sternocleidomastoideo

Rilascio del punto di innesco SCMI punti trigger SCM sono facili da trattare da soli. Il gruppo muscolare SCM può contenere sette punti trigger. La divisione sternale di solito ha 3-4 punti trigger distanziati lungo la sua lunghezza, mentre la divisione della clavicola ha 2-3 punti trigger.

MAI massaggiare un impulso  . Se pizzichi lo sternocleidomastoide, invece di premerlo contro il lato del collo, rimarrà lontano dalle arterie.

Seguire questi passi per rilasciare i punti trigger SCM:

  1. Mentre ti guardi allo specchio, gira la testa di lato. Vedrai il ramo sternale.
  2. Afferra il muscolo con il pollice e le dita curve in una forma a C e gira la testa indietro per guardarsi allo specchio.
  3. Tieni il viso rivolto in avanti, inclina la testa leggermente verso il basso e dalla stessa parte che stai massaggiando.
  4. Premere abbastanza forte per sentirsi a proprio agio e cercare di discriminare tra i due rami. Ogni ramo è grande quasi quanto il tuo indice. Se presti molta attenzione, dovresti essere in grado di sentirli separatamente.
  5. Munga il muscolo con movimenti brevi e ripetuti su e giù, inizia nel mezzo e vai alla parte posteriore dell’orecchio e poi alla clavicola.
  6. Se trovi una macchia che fa male, pizzica delicatamente il punto di innesco. Riduci la pressione fino a quando non senti dolore. Una volta che sei sotto la soglia del dolore, aumenta lentamente la pressione per 60-90 secondi.

Fatelo su entrambi i lati, un paio di volte al giorno. Sii semplice all’inizio e lavora a un livello di pressione che ti fa sentire bene.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *